Home
 
Banner

All'improvviso Scopriamo Che Gli Unici ad Essere STATI rottamati siamo STATI noi italiani!

"Da una ricetta anticrisi alla fuga all'Estero dei Nostri connazionali! Il più grande caos in Crescita dal Dopoguerra della storia d'Italia "!

Dopo la c.d. crisi iniziata nel 2009 e resa ufficiale nel 2011, le prospettive degli italiani con l’arrivo del governo tecnico Monti, potevano solo far sperare in una risalita dal fondo già toccato agli inizi del 2012.

Il debito pubblico di 2000 miliardi di euro, lo spread arrivato ad calo mai visto, l’austerità per i cittadini, per la spesa pubblica e per le aziende, hanno comportato migliaia di licenziamenti, di chiusure di società, di piccole e medie imprese, dei negozi che ogni giorno cessano le attività….e come se non bastasse un tasso di disoccupazione preoccupante anche per l’austera Europa e così l’Italia grazie ad una ricerca dell'Ufficio studi di Confcommercio, è stata trasformata nel Paese che ha il record di tasse nel mondo, che ha calcolato che il peso delle imposte reale è pari al 53,2% del Pil, al netto dell’ economia sommersa che è intorno al 17,3% del prodotto interno lordo. E questo risale allo scorso luglio.

Leggi tutto...
 

A Roma un monumento per non dimenticare i caduti delle Forze dell’Ordine

“ Promosso dal nostro periodico organo di stampa dell’associazione Argos”

In pieno centro a Roma in piazza della Libertà, un nome che rievoca il sacrificio di chi ha difeso questo valore, è finalmente tutto pronto, anche la Fanfara della Polizia di Stato e i reparti d’onore della Polizia di Roma Capitale. Uno scenario da film americano, commovente e straziante, quando l’indomito promotore Fabrizio Locurcio con alcuni familiari delle vittime, ha ricordato quanti migliaia di colleghi hanno sacrificato la loro vita per la collettività. (nella foto: Fabrizio Locurcio, a destra la Mamma di Ciro Capobianco e il delegato del Sindaco Panecaldo)

Leggi tutto...
 

Sicurezza nucleare Intervista dell'Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica del Kazakhstan in Italia A. Yelemessov

Ambasciatore Yelemessov, quanto e come è cambiata la politica nucleare dopo la tragedia di Cernobyl?

Chernobyl - è una terribile tragedia. Posso dire con certezza, perché sono stato partecipante diretto di quegli eventi. Una cosa è leggere su Chernobyl, essendo lontano ed è piuttosto un altra cosa vederlo. Per me è stato molto impressionante, e le immagini di questa tragedia rimarranno nella mia mente per molti anni. Voi sapete che c'è un detto: "Non esiste il dolore degli altri".

 

Leggi tutto...
 

Il saluto di tutto il quartiere al Bar Rubini, un punto di riferimento per la qualità dei prodotti e l’ineccepibile servizio alla clientela.

Il 10 gennaio scorso, Valentina Tomei, conosciuta da tutti come signora Libera, che gestisce l’esercizio insieme a suo figlio Paolo e alla nuora Roberta, ha voluto festeggiare i 45 anni di attività del bar Rubini in via Gallia 108, un locale aperto nel 1970 insieme al marito Ernesto, deceduto qualche anno fa, che in questo quasi mezzo secolo di attività ha saputo ritagliarsi uno spazio importante sia dal punto di vista commerciale che da quello sociale.

Leggi tutto...
 

Melanoma, una prima diagnosi si può fare con il telefonino

‘Second Melanoma MIB Conference 2014’ questo il titolo dell’importante convegno di cui il professor Alessandro Testori è il promotore , organizzato allo Sheraton Parco de’ Medici di Roma dalla Società Dea Eventi Srl e che ha visto un serrato confronto di esperti di melanoma.

 

Leggi tutto...
 

Kiev: Una pausa di guerra per i sopralluoghi dell’incidente aereo malese.

Kiev ha annunciato lo stop ai combattimenti contro i separatisti filorussi,stop che durerà per 24 h. Tutto questo per poter permettere i dovuti, quanto richiesti sopralluoghi dove lo scorso 17 luglio è avvenuto lo schianto del Boeing777.

 

Leggi tutto...
 

Dall' Onu al Ministero degli Esteri una Missione che dura una vita!

Atlasorbis ha incontrato il Dott. Paolo Sabbatini, Dirigente dell’Area Promozione Culturale alla Farnesina

Dott. Sabbatini come ha avuto inizio la Sua passione per l’importante attività che svolge al MAE?

Leggi tutto...
 

Introduzione all’analisi Intelligence: tra bias e conoscenza

Il Signore disse a Mose': "manda uomini a esplorare il paese di Ca'naan che sto per dare agli Israeliti…". Mose' dunque li mando' a esplorare il paese di Ca'naan e disse loro: "Salite attraverso il Negheb; poi salirete alla regione montana e osserverete che paese sia, che popolo l'abiti, se forte o debole, se poco o molto numeroso;

 

Leggi tutto...
 

Beni confiscati alla mafia

Negli ultimi anni le mafie, soprattutto dopo le stragi di Capaci e Via D’Amelio, atti eclatanti, sanguinosi, fortemente rappresentativi della loro barbarie, hanno subito cocenti sconfitte e una sostanziale “decapitazione” dei loro leader storici: Riina, Brusca e Provenzano.

Leggi tutto...
 

Specijalna Enota (Unità Speciale)

Specijalna Enota è l’unità anti-terroristica facente parte del Ministero degli Interni Sloveno. L’unità è stata costituita nel 1990 come Unità indipendente, però la sua storia risale l’inizio del 1973. Il 21 luglio 1972, il Comandante Supremo delle Forze Armate dell’ex Yugoslavia, allora presidente Josip Broz Tito, ordinò la formazione, all’interno delle Forze Armate Popolari jugoslave (JNA) e del Ministero degli Interni delle singole repubbliche jugoslave, delle unità speciali per le operazioni di controguerriglia.

Leggi tutto...
 

L’importanza del cognome materno

Qualsiasi neonato, anche nato fuori da un matrimonio o adottato, può assumere il cognome della madre, del padre o di entrambi i genitori.Un passo memorabile per la storia dell’Italia, finalmente dopo tante lotte l’articolo 143-bis del Codice Civile è stato modificato.

Leggi tutto...
 

Convegno al Campidoglio Italia e Albania: due storie vicine

Presenti gli Ambasciatori di Albania e del Kosovo. Si è svolta nella giornata del 28 gennaio us., nella prestigiosa Sala del Carroccio all'interno del Campidoglio, con il patrocinio di Roma Capitale, una coinvolgente manifestazione culturale con l'intervento di oratori particolarmente esperti sulla storiografia balcanica.

Leggi tutto...
 

Chi è l'Italiano in Cina.

Una domanda semplice ma del tutto intrigante. In passato l'emigrante era colui che con la valigia di cartone attraversava gli oceani per trovare un lavoro. Figura fondamentale per la creazione delle comunita’ italiane all’estero.

Leggi tutto...
 

L’esempio del Kazakhstan un paese di pace, che si candida per un ruolo geopolitico fra l’Europa e l’Asia Centrale.

Un partner affidabile pronto a giocare la sua partita nello scacchiere dell’Asia Centrale, questo è il Kazakhstan che a pochi giorni dall’incontro fra il Presidente kazako Nursultan Nazarbayev ed il premier italiano Matteo Renzi, ha tenuto una tavola rotonda, presso la Camera dei Deputati, alla quale è intervenuto l’ambasciatore kazako Andrian Yelemessov.

Leggi tutto...
 

Uno sguardo ad Oriente: Iran

Ciclicamente, ad ogni avvicendamento al vertice oppure di fronte a qualche esternazione dal vago sapore d’apertura diplomatica, l’attenzione sulla politica iraniana si riaccende di colpo, anche se, ad onor del vero, per alcuni non sia mai calata, specialmente americani ed israeliani.

Leggi tutto...
 

Strepitosa vittoria pugilistica di Floriano "l'Italiano" Pagliara a New York

Il Webster Hall, situato nell'East Village della Grande Mela, è il più grande nightclub degli Stati Uniti, con una superficie interna di oltre tremilacinquecento metri quadrati.

 

Leggi tutto...
 

La lingua inglese nell’Italia del Semestre europeo

di Antonio Taglialatela*

Leggi tutto...
 

Il caso Moro

La mattina del 16 marzo 1978, giorno in cui  Giulio Andreotti presentava il suo governo in Parlamento per ottenere la fiducia, l'auto che trasportava Aldo Moro venne bloccata in via Mario Fani a Roma da un nucleo armato delle Brigate Rosse.

Leggi tutto...
 

L'esordio dei Venus's Delight :la musica ha conosciuto nuove strade.

(La dida Venus's Delight live al Radio Wuonz live club). Sono bastati solo venti giorni ad un gruppo musicale proveniente da Roma, in pieno stile Rock progressivo, per portare in scena la loro fantasia espressa nella nobile arte della musica.

 

Leggi tutto...
 

Il Paese dei No

I pugni alzati al cielo e gli striscioni dietro ai quali prende volto la protesta non sono prerogativa esclusiva della Val di Susa e così altri NO vengono urlati altrove, a centinaia di chilometri di distanza, nell’assolata Sicilia, dove, dal 2009, il popolo NO MUOS è uscito allo scoperto radunando una schiera d’oppositori, talvolta scomodi anche per le locali amministrazioni di centrosinistra.

Leggi tutto...
 

Stalking e femminicidio

Femminicidio e stalking rappresentano due  componenti  consequenziali e drammaticamente complementari di una realtà fatta di violenza fisica e psicologica, vessazione e annientamento della vittima, violenza che si rivolge alle donne,  le ghettizza, imprigionandole in una gabbia sociale che le isola dalle loro reti relazionali, per poi ucciderle.

Leggi tutto...
 

 Siria: Sazio alla Diplomazia

Nel 1979, quando i sostenitori dell’Ayatollah Khomeini attuarono il colpo di stato in Iran, deponendo lo scià Mohammed Reza Pahlavi ed istaurando il regime islamico che vige tuttora, molti osservatori occidentali accolsero favorevolmente il cambiamento ipotizzando – forse in modo un po’ affrettato – un nuovo corso storico e democratico, che avrebbe potuto anche introdurre una ventata di novità in quell’area geografica politicamente travagliata.

Leggi tutto...
 

L'Associazione Argos Forze di Polizia scrive al Senato

Le Forze dell'Ordine sono allo stremo, il Senatore Antonio Razzi risponde con una interrogazione al Ministro dell'Interno.

Leggi il testo.

 

Kazakhstan, un offerta televisiva variegata ed in espansione

Nell’analisi della liberta d’informazione relativa ai paesi satelliti dell’ex Unione Sovietica, si è spesso indotti a ritenere che esista un controllo assoluto dell’emittenza da parte del Governo, luoghi comuni occidentali che si discostano anni luce dal vero.

Leggi tutto...
 

Je Suis Charlie, una tragedia dal sapore di follia.

Parigi, 7 gennaio 2015. Sono stati otto, lunghissimi minuti di terrore allo stato puro, quelli trascorsi a Parigi il 7 gennaio 2015 presso la sede del giornale satirico Parigino "Charlie Hebdo".

"Una tragedia terroristica": Queste, le stringate ed eloquenti parole del presidente Hollande in merito all'accaduto, che ha voluto stringersi attorno alla famiglie delle vittime (Ufficialmente 12), e ribadire come quest'attentato abbia colpito il cuore di tutta la Francia stessa.

 

Leggi tutto...
 

Italia Sud Africa vince l'unione

Si è svolto lo scorso 22 settembre il convegno sulla Partnership Italia-Sud Africa nel campo Agricolo e manufatturiero alla Sala delle colonne della Camera dei deputati, grazie alla fondazione ISIAMED.

Leggi tutto...
 

Guerra in Siria: troppi nodi da sciogliere

E inutile sottolineare quanto il “break out” dei nuovi scontri avvenuti a Damasco possa avere acquisito già da subito un peso specifico quanto meno trattare con la massima attenzione.

Leggi tutto...
 

A come Anarchia

Un vecchio sceneggiato in bianco e nero, trasmesso dalla RAI nel 1972, s’intitolava “A come Andromeda”, ma oggigiorno, con maggior senso dell’attualità, dovremmo dire in chiave più politica “A come Anarchia”,

Leggi tutto...
 
Banner
Banner
 

Banner
Banner