W L’ITALIA

articolo pisegna w itala

La nostra meravigliosa penisola invidiata e desiderata per la sua posizione geografica e per le sue bellezze è stata straziata da guerre continue. Chiunque arrivava nella nostra terra ne diventava padrone. Sembra assurdo ma è successo così. Parlare oggi di Padania e di Mezzogiorno o di secessione, è una grande offesa per chi ha rinunciato a una famiglia, a una casa per combattere contro chi opprimeva il nostro territorio. E’ un oltraggio al Popolo italiano. Eravamo un popolo ancor prima dell’unità, lo abbiamo dimostrato durante le guerre di indipendenza e lo siamo pienamente oggi. A differenza di tanti ancora oppressi, noi siamo liberi, abbiamo una bandiera, un inno, abbiamo una lingua. Abbiamo l’Italia! Ricordando il passato si può cercare di cambiare e rinnovare ciò che di sbagliato c’è nella nostra Patria. E’ per questo senso di unità, fortemente voluta e ottenuta, che si festeggia il 25 aprile. La libertà che abbiamo oggi è costata la vita a troppe persone e va usata bene, non per correre dietro a cose inutili.

Cav. Valentino Pisegna

01/05/2019