MI CHIAMO FRANCESCO TOTTI, il film, dal 15 al 25 ottobre Auditorium Parco della Musica – Festival del Cinema di Roma

Mi Chiamo FRANCESCO TOTTI - Film di Alex Infascelli

Mi Chiamo FRANCESCO TOTTI – Film di Alex Infascelli

MI CHIAMO FRANCESCO TOTTI – IL FILM –

 

Il suo nome è da sempre collegato a quello dell’Associazione Sportiva Roma. In ogni parte del mondo chiunque ami il calcio quando sente o vede una sua foto riconosce immediatamente colui che ancora oggi rappresenta la fedeltà calcistica di tutta una vita. E’ di questa giorni la notizia della contestazione dei tifosi del Barcellona nei confronti di Lionel Messi che attraverso alcuni commenti sui alcuni social gli hanno contestato il fatto di non aver rispetto della tifoseria e qualcuno addirittura che immaginava un finale di carriera come quella del personaggio che da quel 29 agosto 1989 ha vestito la maglia giallorossa in 786 incontri realizzando 307 gol fino al 28 maggio 2017. Numeri pazzeschi per uno dei più grandi calciatori nella storia del calcio italiano (la popstar Madonna pretese che fosse invitato ad un party da lei organizzato solo per poterlo conoscere). In Italia come lui solo pochi altri verranno ricordati come “bandiere”; ricordiamo Paolo Maldini e Franco Baresi nel Milan e l’interista Javier Zanetti. E’ impossibile riassumere le gesta calcistiche ed extra di Francesco Totti. Nei suoi ventotto anni di Roma, il numero 10 per eccellenza dell’A.S. Roma, di trofei non ne ha vinti tantissimi, ma l’amore per la Roma è stato, come spesso da lui dichiarato al di sopra di qualsiasi titolo. E comunque da calciatore e tifoso di questa squadra di soddisfazioni ne ha avute. Dalla simpatica e allo stesso irriverente esultanza per un gol realizzato nel derby del 11 aprile 1999 quando si tolse la maglia, mostrando al mondo intero la maglia con la scritta “vi ho purgato ancora” – che ancora oggi rappresenta uno degli sfottó più veraci del calcio italiano – fino agli applausi ricevuti in stadi come il San Siro di Milano quando la tifoseria milanista gli tributò uno striscione e dove raccolse in più occasioni gli applausi della tifoseria o la standing ovation che i tifosi del Real Madrid (che di campioni ne sanno qualcosa) gli dedicarono in occasione di una partita di Champions League. Insomma un personaggio così bisogna per forza di cose raccontarlo anche su una pellicola cinematografica. Si dovrà aspettare però il prossimo Festival del Cinema di Roma in programma all’Auditorium Parco della Musica dal 15 al 25 ottobre quando verrà proiettato il film “MI CHIAMO FRANCESCO TOTTI” che verrà proiettato nelle sale cinematografiche il 19,20 e 21 ottobre. Il film, diretto da Alex Infascelli è un documentario nel quale Francesco Totti, nella notte precedente alla partita del suo addio al calcio ripercorre i suoi momenti di vita personale con racconti inediti, come se la vedesse riprodotta su uno schermo. Il racconto, tratto dal libro “Un Capitano” scritto da Paolo Condò, vedrà scorrere momenti personali a quelli vissuti con la maglia della Roma. Inoltre sono iniziate da poco le riprese di una miniserie prodotta da Sky, che racconterà gli ultimi due anni di carriera del numero 10 giallorosso e che si presume verrà trasmessa nell’autunno 2021. Titolo provvisorio della mini serie composta da 6 episodi è “Speravo de morì prima” e Totti verrà interpretato da Pietro Castellitto figlio di Sergio, mentre Greta Scarano (Suburra) sarà Ilary Blasi; Monica Guerritore (Un giorno perfetto) vestirà i panni di mamma Fiorella mentre a Gianmarco Tognazzi (A casa tutti bene) spetterà interpretare il ruolo del tecnico toscano Luciano Spalletti, ultimo allenatore della carriera di Francesco Totti.

#MiChiamoFrancescoTotti #FrancescoTotti #Totti #atlasorbis #direttaatlasorbis #ASRoma

….:::: Il trailer del fim

 

#atlasorbis #atlasorbistv #direttaatlasorbis #ASRoma

Vincenzo Ruocco

 

 

 

 

 

 

per “Pianeta Calcio”
Vincenzo Ruocco”
..:: Atlasorbis – news quindicinale  01  Settembre 2020