L’Associazione ARGOS Forze di POLIZIA in missione in terra d’Africa

“Prevista la consegna di materiale sanitario e medicinali”!

La Presidenza dell’Associazione Argos – e Accademia Tocci, mediante il vice presidente vicario dottor Terenzio d’Alena, ha intrapreso il delicato incarico, specificamente per il suo ruolo di medico, di recarsi in terra d’Africa. Nella fattispecie gli è stata conferita una delega dell’Associazione a rappresentarla in un’opera meritoria di soccorso a popolazioni particolarmente vessate da recenti guerre, carestie ed attentati terroristici. Il dr. d’Alena a fine luglio si recherà dapprima in Sud Sudan, Stato di recente creazione dopo la guerra etnico-religiosa in Darfur. La scoperta di nuove sorgenti petrolifere non ha migliorato il tenore di vita della popolazione, mentre l’armistizio tra fazioni firmato solo pochi giorni fa sembra far fatica a reggere. E’ prevista la consegna di 40 kg. di materiale sanitario, inclusi ovviamentePovera-gente medicinali, all’Associazione di Volontariato torinese CCM nella sede della capitale Juba , e la deposizione di una corona di fiori sotto la statua di John Garang, l’ex- vicepresidente morto in incidente aereo, grande fautore di pace. In Guinea Equatoriale, Paese retto da anni dall’uomo forte Teodoro Obiang, la lingua ufficiale è lo spagnolo, in quanto trattasi dell’unica vera ex-colonia del regno iberico; ora si è aggiunto il francese. Agli ottimi contatti già intercorsi con l’ing. Spano, viceconsole onorario italiano a Bata, marito della direttrice dell’ASAMA, associazione di volontariato femminile locale, si aggiungeranno quelli con esponenti del servizio sanitario nazionale, al fine di ben comprendere le modalità di future donazioni di ecografi portatili in villaggi della zona continentale con  l’area forestale: si specifica tale aspetto perché la capitale Malabo si trova su un ‘isola, Bioko, non eccessivamente bisognosa. Anche qui la creazione di nuovi pozzi petroliferi non ha aiutato la gente comune. Infine la Somalia: l’invito da parte dalla ginecologa Asha Omar, famosa nell’area del Corno d’Africa, già studentessa in Roma e collega del dr. d’Alena, è stato ben recepito, per la visita del maggiore Ospedale di Mogadiscio, cui seguirà la consegna di una somma in denaro. La situazione dell’ex-colonia italiana in senso della sicurezza non si è ancora stabilizzata, stanti le forze ribelli di al-Shabaab (in parte ex- Corti Islamiche)  ancora in lotta con l’esercito regolare filoetiope. L’Ambasciatore d’italia in loco Eccellenza C. Campanile e l’Addetto Militare con raccordo AMISOM Colonnello C. Emiliani hanno assicurato il loro interessamento.

F.L.

16/07/2018

nella foto il dr. D’Alena

dalena foto articolo