La Roma vince e convince anche a Torino contro la Juventus, adesso obiettivo Siviglia agli ottavi finale UEFA Europa League

Chris Smalling, difensore inglese, di proprietà del Manchester United in prestito alla Roma

Chris Smalling, difensore inglese, di proprietà del Manchester United in prestito alla Roma

JUVENTUS – ROMA
38° GIORNATA DI CAMPIONATO SERIE A 2019/2020

La Roma chiude il campionato con una vittoria sul campo della Juventus già campione d’Italia da una settimana. In chiave classifica non ha avuto alcuna importanza l’aver conquistato gli ultimi tre punti disponibili di questa lunga e strana stagione, interrotta come noto dalla pandemia da Covid-19. Dopo nove anni di sconfitte in casa bianconera però, è arrivata la soddisfazione di aver ottenuto la prima vittoria su questo terreno di gioco. Per i due allenatori è stata l’occasione per lasciare spazio a chi è stato poco impiegato durante la stagione e soprattutto per testare le qualità dei tanti giovani che entrambi i settori giallorossi hanno a disposizione. Il tecnico bianconero Sarri, squalificato e sostituito dal suo vice Martusciello come aveva annunciato alla vigilia, ha schierato diversi giovani del vivaio. Oltre ai due già visti a Cagliari la settimana scorsa, l’esterno offensivo Zanimacchia e il centrocampista Muratore, il tecnico toscano ha schierato da subito sulla fascia sinistra anche Gianluca Frabotta al posto di Alex Sandro. Anche l’allenatore giallorosso Paulo Fonseca come dichiarato nella conferenza stampa pre gara, ha applicato un “forzato” turn-over, schierando da subito il portiere brasiliano Fuzato (esordio per lui) e il giovane esterno sinistro Riccardo Calafiori. Quest’ultimo ha ben figurato ed è apparso molto determinato rendendosi protagonista in due episodi entrambe nel primo tempo. Nonostante la mancanza di obiettivi, visti quelli già raggiunti, entrambe le squadre hanno offerto alcuni buoni momenti di sano ed interessante agonismo, segnati comunque da un ritmo piuttosto blando visto anche il gran caldo. La Juventus era passata subito in vantaggio. Al 5°minuto, su calcio d’angolo dalla sinistra, Rabiot regala un perfetto assist a Higuain che anticipa tutti e batte Fuzato. La Roma incassa lo svantaggio ma assorbe il colpo e al 23° minuto; sempre dalla bandierina Kalinic colpisce di testa e ristabilisce la parità. Con il passare dei minuti la squadra giallorossa acquisisce ancora più sicurezza e coraggio e negli ultimi dieci minuti del primo tempo il protagonista diventa Riccardo Calafiori. Al 37° minuto gli viene annullato un gol realizzato con il destro – non il suo piede naturale – poiché su un calcio d’angolo, la palla nella sua traiettoria era già uscita. Anche l’intervento del VAR ha poi confermato la segnalazione dell’assistente. Al 42’ poi, si è procurato un calcio di rigore, poiché dopo una bella sterzata in area di rigore avversaria è stato abbattuto dal difensore bianconero Danilo che ne ha interrotto la corsa. Perotti trasforma la massima punizione con l’ex portiere giallorosso e ora alla Juventus Szczesny, che può solo intuire la direzione della palla senza tuttavia toccarla. Nel secondo tempo la Roma non si fa sorprendere e alla prima occasione realizza la terza rete. Sale in cattedra Nicolò Zaniolo che vince un contrasto con Matuidi a centrocampo e arrivato fino al limite dell’area bianconera, smarca Perotti in area per il 3-1. Progressione da applausi e condizione fisica sempre più ad livelli alti; applaude anche il tecnico giallorosso Fonseca e pensando all’importantissima sfida di Europa League decide di sostituirlo con il turco Under. Con lui entrano in campo anche Juan Jesus, Santon e Bruno Peres. Nella Juventus è tornato in campo dopo sette mesi anche il difensore turco Demiral che come Zaniolo si era infortunato nella gara d’andata. I bianconeri provano a reagire e al 15° minuto secondo tempo Ramsey colpisce un palo. La gara prosegue con alcuni tentativi delle due squadre, ma alla fine la stanchezza e il pensiero al prossimo importante impegno europeo delle due squadre hanno abbassato ancora di più il livello della partita. Vince la Roma e sfata il tabù “Stadium”. La Juventus cade in casa in campionato dopo due anni. Da segnalare inoltre che questa è stata l’ultima gara in serie A diretta dall’arbitro Tommaso Rocchi della sezione di Firenze.

IL TABELLINO DELLA GARA
Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci (6° minuto st Demiral), Rugani, Frabotta; Rabiot (6° minuto st Ramsey), Matuidi, Muratore; Bernardeschi (27° minuto st Olivieri), Higuain (34° minuto st Vrioni), Zanimacchia.
A DISP.: Buffon, Pinsoglio, Alex Sandro, Chiellini, Coccolo, Peeters, Wesley, Bentancur, Cuadrado.
ALL.: Martusciello (Sarri squalificato).
Roma (3-4-2-1): Fuzato; Smalling, Ibanez (11°minuto st Juan Jesus), Fazio; Zappacosta, Villar, Cristante (11° minuto st
Santon), Calafiori (15° minuto st Bruno Peres); Zaniolo (11° minuto st Ünder), Perotti (28° minuto st Kluivert); Kalinic.
A DISP.: Pau Lopez, Cardinali, Cetin, Diawara, Pastore, Mkhitaryan, Dzeko.
ALL.: Fonseca.
Arbitro: Rocchi di Firenze
Marcatori: 5° minuto pt Higuain (J), 23° minuto pt Kalinic (R), 44° minuto pt Perotti (R, su rig.) e 7° minuto st Perotti (R)
Note: Ammoniti: Rugani (J); Smalling, Perotti, Cristante, Fazio (R).
Recuperi: 2 minuti pt,  5 minuti st

 

#atlasorbis #atlasorbistv #direttaatlasorbis #ASRoma

Vincenzo Ruocco

 

 

 

 

 

 

Vincenzo Ruocco
..:: Atlasorbis – news quindicinale  1  Agosto 2020