Giallorrossi conquistano la matematica qualificazione Europa Leauge, a Torino contro i granata, altri 3 goal e 3 punti classifica

Edin Dzeko - AS Roma

Edin Dzeko – AS Roma

TORINO – ROMA

Parte nel migliore dei modi la prima delle due trasferte torinesi per la Roma. Allo stadio Olimpico di Torino gli uomini di Fonseca conquistano i tre punti necessari alla qualificazione diretta in Europa League, senza dover giocare i preliminari. I giallorossi hanno indossato per la prima volta il completo AWAY, la maglia da trasferta che verrà ufficialmente utilizzata nella prossima stagione. La maglia è bianca a ricordare le divise giallorosse degli anni ottanta. Sul petto infatti è presente anche il mitico lupetto di colore nero, ideato da Piero Gratton, indimenticabile grafico scomparso qualche mese fa.
La gara inizia subito con il pressing giallorosso, ma la prima conclusione è del Torino e al 3’ la conclusione di Lukic viene deviata in angolo da Cristante. Al 6’ Pau Lopez e Kolarov si complicano la vita con Zaza che va sul rinvio del portiere favorito poi dal rimpallo del pallone, bloccato da quest’ultimo. La prima occasione per i giallorossi arriva sui piedi di Spinazzola servito da Kolarov, ma il portiere granata ribatte con i piedi la conclusione. Poco dopo ancora Roma con Bruno Peres che crossa una palla tesa per Dzeko, ma Nkoulou anticipa in angolo l’attaccante romanista. Nel momento di pressione giallorossa il Toro passa e lo fa al 14’ con una ripartenza offensiva con Zaza che serve Berenguer il quale salta Pau Lopez e fa uno a zero. Due minuti di orologio ed è Edin Dzeko a ristabilire il risultato sulla parità. Il gigante bosniaco sfrutta una palla di Mkhitaryan e di sinistro piazza un tiro angolatissimo cui nulla può Ujkani. Ristabilità la parità la Roma cerca di ribaltare il risultato e ci prova al 23’ con Spinazzola – ancora una volta tra i migliori in campo – lanciato da Dzeko sulla sinistra, ma il buon Ujkani respinge la conclusione. Sul conseguente angolo battuto da Carles Perez, stacco imperioso di Chris Smalling e Roma in vantaggio. Al 37’ ancora Roma con il terzino Kolarov che è sfortunato su un calcio di punizione; il suo tiro infatti colpisce il palo. Un minuto dopo Mancini si fa ammonire per un’inutile trattenuta su Berenguer. Diffidato salta la sfida alla Juventus campione d’Italia. Nel secondo tempo parte meglio il Torino che prova in diverse occasioni a pareggiare i conti; prima con Lukic dalla distanza, ma Pau Lopez blocca senza problemi. Al 53’ Meitè lascia partire un tiro potente dal limite: ancora attento il portiere giallorosso. Roma che non sembra particolarmente brillante come nel primo tempo, ma al 60’ la Roma riparte in attacco in un tre contro tre. Palla a Dzeko che entra in area e viene atterrato da Djidji. Rigore netto trasformato da Amadou Diawara con Ujkani che tocca la palla. 3 a 1 e Roma che sembra essersi ripresa. Cristante al 64’ conclude dal limite, ma ancora Ujkani blocca. Sulla ripartenza granata Simone Verdi lascia partire una gran conclusione che scheggia il palo alla sinistra di Pau Lopez. Insiste il Torino che trova il gol che riapre la gara. A realizzare il 2 a 3 è il giovane difensore ivoriano Wilfred Singo, che realizza il suo primo gol in serie A all’esordio da titolare. Pau Lopez nell’occasione non è irresistibile. La Roma cerca subito di ristabilire le distanze e una conclusione di Carles Perez al 70’ viene deviata in angolo. Ci prova anche Zaniolo subentrato proprio al centrocampista spagnolo, ma la sua girata di destro esce di poco. Continua l’offensiva della Roma che ci prova con Dzeko a dieci minuti dal 90’, ma il numero nove giallorosso non riesce ad inquadrare la porta su una palla di Kolarov. E sempre Zaniolo, ammonito poco dopo, serve un’assist a Mkhitaryan ma l’armeno spreca incredibilmente l’occasione sbagliando il passaggio per Dzeko. Complice forse la stanchezza e la mancanza di lucidità visto anche il forte caldo, la Roma non sfrutta al meglio altri potenziali contropiedi, ma riesce a mantenere gli equilibri senza farsi sorprendere dall’avversario che si mantiene attivo. Al 2’ dei cinque minuti concessi di recupero, Edin Dzeko realizza un gran gol ma l’assistente annulla per fuorigioco. L’arbitro Piccinini attende per circa due minuti la decisione del VAR e decide di confermare la segnalazione dell’assistente. Dopo altri due minuti di gioco con la Roma in possesso di palla, finisce la partita. Con questo risultato la Roma può affrontare sabato 01 agosto la Juventus con più serenità e concentrarsi sulla gara secca di Europa League contro il Siviglia in programma il prossimo 6 agosto sul campo neutro di Duisburg in Germania alle 18.55.

IL TABELLINO

TORINO (3-4-3): Ujkani; Singo (43′ st Adopo), Lyanco (1′ st Djidji), Nkoulou; Bremer, Meité, Lukic, Ansaldi (30′ st Belotti); Berenguer (36′ st Aina), Verdi, Zaza. A disp.: Sirigu, Rosati, Celesia, Enrici, Ghazoini, Greco, Onisa, Sandri. All.: Longo.
ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Smalling, Kolarov; Bruno Peres (27′ st Ibanez), Diawara, Cristante (27′ st Veretout), Spinazzola (5′ st Zappacosta); Mkhitaryan (48′ st Perotti), Carles Perez (28′ st Zaniolo); Dzeko. A disp.: Fuzato, Fazio, Villar, Pastore, Kluivert, Under, Kalinic. All.: Fonseca.
ARBITRO: Piccinini di Forlì.
MARCATORI: 14′ pt Berenguer (T), 16′ pt Dzeko (R), 23′ pt Smalling (R), 16′ st Diawara (R, su rig.), 20′ st Singo (T)
NOTE: Ammoniti Lyanco, Meitè (T); Perez, Mancini, Zaniolo (R). Recupero: 2′ pt, 5′ st.

 

#atlasorbis #atlasorbistv #direttaatlasorbis #ASRoma

Vincenzo Ruocco

 

 

 

 

 

 

Vincenzo Ruocco
..:: Atlasorbis – news quindicinale  1  Agosto 2020